Bevisardo

ACQUISTA ONLINE I MIGLIORI VINI BIOLOGICI DELLA SARDEGNA

Visualizzazione di 25 risultati

‘Serratzargiu’ – Mandrolisai DOC Biologico – Vitivinicola Amar

Il prezzo originale era: 22,50€.Il prezzo attuale è: 20,00€.
Aggiungi al carrello

‘Salvaleonicco’ – Mandrolisai DOC Biologico – Vitivinicola Amar

Il prezzo originale era: 21,00€.Il prezzo attuale è: 19,90€.
Aggiungi al carrello

‘Mesania’ – Mandrolisai DOC Rosato Biologico – Vitivinicola Amar

Il prezzo originale era: 18,90€.Il prezzo attuale è: 16,90€.
Aggiungi al carrello

‘Spantau’ Isola dei Nuraghi IGT Carignano Biologico – Cantine Antigori

Il prezzo originale era: 21,90€.Il prezzo attuale è: 17,90€.
Aggiungi al carrello

‘Cardile’ Vermentino di Sardegna DOC Biologico – Cantine Antigori

Il prezzo originale era: 14,90€.Il prezzo attuale è: 12,90€.
Aggiungi al carrello

‘Spantu’ Isola dei Nuraghi IGT Carignano Biologico – Cantine Antigori

Il prezzo originale era: 14,90€.Il prezzo attuale è: 12,90€.
Aggiungi al carrello

I vini biologici sardi sono vini prodotti utilizzando metodi di agricoltura biologica, che esclude l'uso di pesticidi, fertilizzanti chimici e organismi geneticamente modificati.

 La produzione di vini biologici sardi richiede una maggiore attenzione e cura nei confronti dei vitigni, ma i vini prodotti sono generalmente caratterizzati da una forte personalità e da una grande espressività.

Per essere considerati vini biologici, i vini sardi devono soddisfare determinati standard stabiliti dalle organizzazioni europee preposte al controllo e alla certificazione dell'agricoltura biologica. Questi standard coprono tutte le fasi della produzione, dalla coltivazione dei vitigni fino alla vinificazione e imbottigliamento.

Questi vini sono certificati dalle organizzazioni europee preposte al controllo e alla certificazione dell'agricoltura biologica, garantendo al consumatore la tracciabilità e la garanzia del rispetto degli standard.

Il Regolamento Europeo 203/2012, pubblicato nel 2012, ha stabilito delle regole per la produzione di vini biologici, mettendo fine a anni di controversie. La normativa stabilisce le pratiche di coltivazione e di vinificazione, che sono state approvate dallo Standing Committee on Organic Farming.

Inoltre, permette alle aziende certificate di utilizzare il logo europeo sulla loro etichetta. Il regolamento impone restrizioni sull'utilizzo di determinate tecniche di vinificazione e sostanze coadiuvanti, e limita la quantità di solforosa consentita nei vini biologici. Per essere considerato biologico, un vino deve essere prodotto con uve coltivate senza l'uso di sostanze chimiche di sintesi e senza organismi geneticamente modificati, e deve essere vinificato utilizzando solo i metodi e i prodotti autorizzati dalla normativa. Inoltre, l'azienda vitivinicola deve avere una certificazione di conformità da parte di un ente certificatore.

In Sardegna ci sono diverse aziende vitivinicole che producono vini biologici certificati, che si distinguono per la loro qualità e autenticità, il trend nell’isola è in continua crescita e sempre più cantine si stanno convertendo a metodi di produzione sostenibili e rispettosi dell'ambiente.